mercoledì 15 agosto 2012

Il gatto nero e Poesie piccole

Ogni tanto mi piace esplorare la letteratura per bambini e ragazzi, perché, al di fuori delle collane più conosciute, a volte si trovano dei piccoli libri davvero gradevoli, oppure, esplorando tra le collane meno conosciute, si può trovarne di davvero carine, come la collana Il gatto nero di Feltrinelli.
Per il momento di libri di questa collana ne ho letti solo due, Sette volte gatto di Domenica Luciani e La gattina che voleva tornare a casa di Jill Tomlison e mi sono piaciuti moltissimo.
Sette volte gatto racconta la storia di Baffo di Luna, un gattone nero con un baffo bianco.
Baffo di Luna si reincarna sette volte e da una vita all'altra accumula memorie. Con lui viaggiamo nell'antico Egitto, nell'antica Roma, nella Germania del '500 durante la caccia alle streghe, nella Russia degli zar, nell'Inghilterra vittoriana e in molti altri luoghi e tempi.
Baffo di Luna conserva le memorie della sua vita precedente e ogni volta che rinasce acquisisce nuovi ricordi e nuove esperienze.
Il libro è narrato in prima persona da Baffo di Luna! Una storia triste, tenera e umoristica.
La gattina che voleva tornare a casa racconta la storia di Suzy, gattina di origini francesi che, dopo essersi infilata a sua insaputa nella cesta di una mongolfiera, si ritrova in Inghilterra.
Il libro racconta dei suoi tentativi per tornare in Francia.
In Inghilterra Suzy troverà chi si occuperà di lei e farà tanti incontri interessanti, sulla spiaggia dalla quale tenta di attraversare, con scarso successo, il tratto di mare che la separa dalla sua casa e dai suoi padroncini.
Alla fine riuscirà a tornare a casa. In che modo? Leggete il libro per scoprirlo! 
Un altro libro di cui vorrei parlare, pubblicato da Mondadori Junior, è Poesie piccole di Roberto Piumini.
L'ho scoperto esplorando gli scaffali della cartolibreria del mio paese.
Un libro di poesie ideate per giocare con le parole, che raccontano i mesi, le stagioni, i giorni e le ore, il tempo che passa. Anche questa lettura mi è piaciuta moltissimo, perfetta soprattutto per rilassarsi prima di andare a dormire, o per trascorrere il tempo mentre si viaggia in treno o bloccati in una sala d'aspetto.
Sono libri per bambini, scritti con un linguaggio semplice e immediato, ma che possono essere apprezzati anche dagli adulti, per riscoprire il bambino che c'è in ognuno di noi e il piacere di giocare con le parole.

6 commenti:

  1. Un grazie a nome di tutta la letteratura per bambini di cui non si cura mai nessuno. Snobbata continuamente dagli adulti, senza alcun reale motivo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prego! Io trovo che la letteratura per bambini e ragazzi abbia grande potenziale. Peccato che l'occhio del pupo e dei genitori tenda a cadere su collane più commerciali o popolari come Geronimo Stilton, che, bisogna dirlo, come comparto grafico è eccellente, ma alla fine si limita a offrire minestra riscaldata e ridotta al gusto di bambini che non hanno voglia di sperimentare sapori più esotici, selvaggi, forti, arcani, originali.

      Elimina
  2. Sette volte gatto sembra interessante!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo è, anche se in alcuni punti è un po' triste.

      Elimina
  3. I libri per bambini hanno il merito di far riflettere noi adulti su domande che abbiamo dimenticato e alle quali magari non abbiamo mai risposto, tipo quelle che cominciano con "perchè?".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Proprio bella e profonda questa tua osservazione. Grazie! :)

      Elimina