lunedì 11 marzo 2013

Musa ispiratrice

Hola gente!

Oggi mi è capitato di soffermarmi a pensare sulle scintille che fanno scatenare in noi il barlume di una storia che poi andremo a scrivere su un quaderno o direttamente sul pc: l'ispirazione
La famosa ispirazione. Quella fiammella che, prima, è una luce piccola, piccola nel turbinio dei pensieri ma che poi diventa un lume sempre più forte e accecante e alla fine si mostra in tutta la sua potenza.
Per quanto mi riguarda, l'ispirazione mi arriva proprio quando non sono o non posso essere al mio pc e non ho nulla di cartaceo su cui scrivere, quindi la devo tenere in caldo in un angolino della mia testa in attesa di poterla riassumere su un file di scrittura o sul quaderno.
Però più che parlare dell'ispirazione in sé volevo parlarvi di quello che me la fa scatenare, che mi da il la affinchè essa si possa tramutare in un'idea letteraria. Per me è la musica la fonte scatenante di ispirazione e di idee. Mi capita di ascoltare una canzone, e bam! Mi colpisce come un dardo uno spunto interessante per una trama da elaborare. Canzone che, magari, ho già ascoltato altre volte, ma che prima non mi aveva mai colpito in quel modo. Oppure canzoni mai ascoltate prima, mi scatenano l'incipit per una storia e la voglia irrefrenabile di scrivere. Sicuramente ci sarà una concomitanza di fattori come lo stato d'animo, la luna, il favore delle stelle e qualunque altra cosa possa incidere. Ma rimane che la musica ha il dono e il potere di risvegliare la mia anima creativa e darmi energia.
In gioventù (perché adesso son moooolto più vecchia :-D !) sono stata una cantante (tecnicamente, lo sarei ancora perchè la voce c'è) e una musicista, perciò la musica rimane sempre il mio primo amore, madre e ispiratrice di tutte le passioni nate successivamente.
Perciò la ritengo la mia Musa.
Con lei di sottofondo, scrivo, creo i miei bijoux, faccio i lavori di casa, mi rilasso, sfogo emozioni... prende gran parte della mia giornata e della mia vita. Non potrei vivere in un mondo senza musica, come un pittore in un mondo senza colori o uno scultore senza materia prima.
La bella musica produce più estasi dell'assenzio e non ha effetti collaterali. Non si muore per l'ascolto di troppa musica, ma anzi, essa ha un effetto benefico sul corpo e sullo spirito.
Si potrebbe dire che, in generale, tutte le forme di arte, quando sono vera arte, hanno benefici influssi sull'essere umano.
Quella che a me dà i maggiori benefici è, appunto lei, la Musica, melodia dell'anima che scalda l'anima.

Concludo qui. Volevo rendervi partecipi di questo mio pensiero e mi farebbe piacere sapere quali sono le vostre fonti di ispirazione.

Alla prossima!

Ciao!

3 commenti:

  1. La musica è indispensabile, specialmente per l'ispirazione. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A volte non posso fare a meno della colonna sonora mentre scrivo.

      Elimina